Virgi for president

Oggi sono andata a trovare mia nonna. Causa lontananza, e il fatto che sta in casa di cura da quando il COVID ha fatto strike credo non la vedessi da almeno tre anni. Tre anni nella vita di un anziano possono essere tanti, ma lei è highlander. L’ho trovata persino meglio di tre anni fa. Mangia, è ingrassata, e aveva un viso molto sereno. Speriamo di avere ereditato qualche suo gene, che a 94 in quella forma ci voglio arrivare pure io. Si godeva il sole, ha coccolato un gattino, ha chiesto a mia zia dove stesse la sua fede (le è stata tolta per sicurezza) e per la prima volta non ha guardato le mani a me. Fa ancora i cruciverba, gioca ancora a briscola. Mentre la spingevo sulla sedia a rotelle ho chiacchierato un po’ con mia zia. Ho quasi pianto con lei, perché a entrambe manca sua sorella, nonché mamma. Ma le ho raccontato di essere molto felice. Mia nonna in tutto questo non mi ha riconosciuta, ma era comunque bello essere lì, dopo tantissimo. Prima di andarmene le ho detto che mi scusavo ma “moglie e buoi dei paesi tuoi evidentemente proprio non ce la faccio”.

Chiamandola, per associazione di suono, ho ricordato l’altra Virgi, quella del posto in cui non abito, che ha 50 anni meno di lei … e ho immaginato che mia nonna avrebbe potuto combinare molte più cose in molto poco più tempo di lei. Non si sarebbe inventata certo le pecore taglia aiuole, avrebbe fatto tutto con le sue mani. Ho pensato che ora che ci dobbiamo subire Giorgia, sempre molto più giovane di nonna, pure di lei la mia Virgi farebbe sicuramente meglio. Virgi quando ti parla di Dio ti mette un rosario in mano, e ti insegna che bisogna amare TUTTI. Ho pensato che tra tutte ste donne politicanti, lei ne sarebbe stata una invincibile. Ho pensato “forse perché è testona, precisa e accurata come una Brianzola, non di certo come me che sono mille sfumature di tutto”. Ma l’ho pensato in maniera olistica, mica per fare un appunto di superiorità. Poi ho pensato che fosse un commento che avrebbe potuto fare piacere al nostro vicino che residente fu ad Arcore, e ho pensato che era meglio smettere di pensare ai politicanti. Poi ho realizzato che oggi nella mia Isola un altro governo svela il Budget 2023…. Mentre ora per ora escono notizie di quello che (non) cambierà. E ho pensato che è meglio smettere di pensare del tutto. Tra poco imbarchiamo, crollerò e sognerò di essere in un mondo altro. Dove per le strade sfilano cartelli che dicono “Virgi for president”.

Pubblicato da Fondi di Caffè

Mai prendersi troppo sul serio ;)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: