E guardo te, vedo che, la musica va da se

Cimeli – Smemoranda sedicimesi 98


Quel modo di essere romantici.
Che non e’ (quasi mai) quello melenso appiccicoso di amore mio quanto ti amo perche’ ,
Che e’ un inno all’Amore che conta, in tutte le sue sfumature.
Assomiglia un po’ al mio, che mi definisco anti-romantica per eccellenza ma poi riesco a tirare fuori cose peggio di Bisotti.
Assomiglia un po’ a me, e a quelli che il mare ce l’hanno dentro.
LL non racconterà mai bene il mare come Baricco, ma riesce sempre a infilarlo in qualche migliaia di canzoni, e a rimanerti simpatico (nonostante ‘tutto’).

Luciano non mi tirava fuori una canzone cosi’ da un po’, sa un po’ di ‘vecchia sana energia’.
Non tornera’ mai ai livelli straordinari degli esordi, quando era uno sconosciuto e potevi andare al Forum e parlarci quasi assieme
Non ci donera’ mai (piu’) metafore come sifarebbemoltoprimaseleitornassevestitasoltantodelbicchiere
o del cavaliere che torna dalla cavalcata tanto per dirne una.
O delle chiavi lasciate da qualche parte e gli scontrini a meta’. O O O.

Si farebbe molto prima se tornasse vestito della camicia gialla aperta, gli stivali e i ricci castani fino alle spalle
Si farebbe molto prima se Fede avesse la meta’ dei miei anni di ora e uscisse ancora con l’amica dell’amica
Si farebbe molto prima con lo zaino Invicta e i panini alla pancetta fatti da mamma
Si farebbe molto prima se Urlando Contro Il Cielo alla fine dello show fosse accompagnata da un oceano di luce da accendini veri e mica da torce dai cellulari

Ma e’ che invecchio io come invecchia lui, e i fan millennial che ne sanno, quelli che nemmeno sanno che e’ una musicassetta
E certi pezzi dei vent’anni sono certi pezzi dei vent’anni
E E E

Ma quando ti ritrovi una (nuova) strofa che fa

E guarda il mare, che schiuma, si e’ fatta l’alba
Ci siamo persi, ci siamo persi quaggiù
ci siamo persi, di me che vorresti di piu’

E guardo te / vedo che / l’amore la fa da re

(e non sai se la fa e re li mette dentro perche’ sono i tre accordi che sa fare, o se perche’ ha senso in Italiano)


Ti viene voglia di tornare a vederlo su un palco, non importa se gia’ l’hai fatto altre volte, non importa se sai che nulla battera’ mai il concerto di S.Siro del biglietto nella foto, non importa se da allora sono passati 24 anni ed erano ancora LIRE (38000!).
Non importa se sai gia’ che ci saranno quindicenni a cantare canzoni modernecommerciali e ti sentirai una nonna come l’ultima volta,

Verona, Ottobre.
All’Arena non hai mai visto nulla.
Chissa’ se e’ da fare.

Da non si puo’ sempre perdere per cui giochiamoci a abbiamo vinto noi e’ un attimo.

Forse dovrei.

Pubblicato da Fondi di Caffè

Mai prendersi troppo sul serio ;)

2 pensieri riguardo “E guardo te, vedo che, la musica va da se

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: