Il vero boss non sono io

Poco altro da aggiungere.
Perche’ mi piace pensarmi una donna libera, ma in realta’ io ho LUI.
Lui che controlla ogni mia mossa.
Lui che approva o disapprova la gente che passa in sta casa, con gesti piu’ o meno eclatanti.
Che mi sveglia la mattina alle 5 miagolando che vuole uscire.
Che mi aspetta spapparanzato sullo zerbino quando torno da lavoro perche’ vuole entrare.
Che se una porta e’ chiusa trova sempre il modo di farsela aprire, anche mentre sei in bagno.
LUI che ama strusciarsi contro i pantaloni neri dell’amica in pausa pranzo ogni volta che passa a trovarmi, come per dire ‘cosi’ non puoi tornare al lavoro e resti qui con me’.
Lui che ha messo subito in chiaro con chiunque che io sono il suo territorio. SOLO SUO.
E decide lui chi va bene o chi no, decide lui per me. Mette in chiaro con altrettanti gesti piu’ o meno eclatanti.
Che non si ripetono nei dettagli perche’ ci sono ancora minori svegli.
Dunque:
Se non siete stati mai beccati da un gatto (nel senso figurato che il mio super eroe graffia ‘solo’)
Se non siete mai stati fissati da un gatto in un momento in cui non sapevate se lasciarlo perdere e continuare quel che stavate facendo o recuperare una ciabatta da tirargli addosso – che comunque e’ inquietante
Se, ciò nonstante, il gatto non e’ mai riuscito a farsi servire una abbondante colazione il giorno dopo a mo’ di mazzetta (tipo ‘e’ territorio mio, ma se elargisci chiudo un occhio).
Forse siete ancora liberi.
Se potete dormire comodamente nel vostro letto senza dover assumere posizioni speciali per non svegliarlo.
Se non dovete immolare la pelle per qualche danza del latte sopra coperte troppo leggere.
Forse siete veramente liberi. Io, invece, HO LUI.
Lui che ha piu’ tate, babysitter e schiave di mio figlio.
Che ha I bambini del vicinato che lo viziano di brutto e per LUI hanno pure imparato a dire kitten in italiano.
LUi che e’ in giro a spasso, senza chiavi.
Lui e’ libero. Io, invece, come una fessa tra un po’ fermerò’tutto quello che sto facendo, per andare ad aprirgli.

Gatta ci cova.
Gatto ti cuoce.

Pubblicità

Pubblicato da Fondi di Caffè

Mai prendersi troppo sul serio ;)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: