Tendenze bagagli

Ho appena fatto la prova ‘estate’ e non entro in meta’ degli abiti che vengono rispolverati una volta all’anno.
Ho tempo due mesi per essere almeno in forma per la prova bikini.
Che dio mi mandi la voglia di ri iniziare ad andare in palestra, e che tolga Claudio dalla mensa.
Che gli offra un buon buonissimo lavoro, che lo soddisfi e gli dia tutto il tempo di stare accanto alla piccola E., ma che lo portino via dalle mie pause pranzo.
E’ dal 25 Aprile che mi porto la schisceta in ufficio. E’ dal 25 Aprile che la riporto a casa.

Per settimana prossima allora via a tutti i vestitini leggeri che leggermente ti svolazzano attorno senza farti sentire un salame.
Poi guardo il meteo: matrimonio massima 22 gradi, e c’e’ il sole. Yuppy.
Atterraggio in Italia: minima 13/15 – massima 25 gradi col sole. Okeish…
Gita fuori porta: minima 16/17 – massima 20/24 gradi tendenza nubi sparse e pioggia.

Tendenza bagaglio: deve stare sotto a un sedile Ryanair, contiene gia’ due abiti da cerimonia. Con cotante scarpe.
Noi veniamo per l’estate. Vestiti da estate.
Tendenzialmente inizierò a pregare da ora. Che l’ombrello, in vacanza, serve solo a coprirti dal troppo sole.
E io non ho spazio per avere un guardaroba paesello vs un guardaroba città’. Percio’ arrivo col guardaroba città’. Fregandomene altamente.
Seppur ricordando l’ultima volta che l’ho sfoderato nel posto dove tutti vedono tutto e si interessano di quisquilie e di tutto e commentano su tutto.

Usciva dal cancello di casa di suo padre.
Aveva caldo, infinito caldo, e indossava quel vestitino blu con tanto di maniche corte e girocollo.
Si era maledetta per non avere scelto qualcosa di piu’ leggero.
Ma si era dimenticata di essere li.
Fuori dal cancello c’era una macchina bianca e un cafone che mentre sbracato sul cruscotto le faceva i raggi x parlava al telefono con un amico.
Evidentemente non era di li’, altrimenti avrebbe saputo in qualche modo il suo nome.
Il tipo al telefono (imparate a tenere il volume basso, gente) dice
“allora lavori li’ tutta settimana…. hey ci sei?”
lui risponde: “ehm… si … scusa stavo guardando una (e una serie di complimenti ben poco galanti)… evidentemente straniera”.
Lei avrebbe dovuto girarsi, dirgli ‘evidentemente maleducato’ e tirargli un ceffone.
Invece ha continuato a camminare lasciandogli l’illusione di non aver capito una parola.
Evidentemente straniera perche’ anche se fai la sauna a venti gradi non e’ lecito avere una gonna sopra il ginocchio. O evidentemente perche’ le sue gambe erano piu’ bianche della sua macchina.
Ma era Maggio, cielo santo.
E si, lo so, le sciure erano ancora in gesa col maglione di lana. E le paesane col giacchino e i jeans, che comunque loro devono arrivare ai quasi 40 ogni anno. Lecito aver freschino.
Ma lecito pure avere caldo e metter cio’ che si vuole.

Quasi spera di ribeccarlo, quello, per dargli una lezione.
Che in fondo ama il suo paesello, ma inevitabilmente le cose che non sopporta le fanno amare la città.
Stesso giorno, stessa ora, stesso vestito, fosse stata li’ vi giuro che nessuno l’avrebbe mai vista.
E fosse pure svenuta dall’afa, nemmeno un’anima l’avrebbe notata comunque.
Forse qualcuno si sarebbe preoccupato di non vederla piu’ tornare, ma dico forse.

Morale della favola: cari compaesani, mi spiace, pronta a tutte le critiche che verranno, io non ci sto.
Non demordo: io col saio non ci vengo. E non mi appesantisco la borsa ‘solo perche’.
Morale bis: roma nun’ fa la stupida martedì che ho un tour col figliolo programmato. E se pure e’ tanto bello scoprire se dentro al Pantheon e’ vero che non piove, diciamocelo … bloccarmi li per tre giorni non mi convincera’ comunque a rimanere. Anche se mi lasci mettere una minigonna 365 giorni all’anno.


Pubblicità

Pubblicato da Fondi di Caffè

Mai prendersi troppo sul serio ;)

3 pensieri riguardo “Tendenze bagagli

    1. Sta nel ‘mischione’ delle cose inconcluse. Ho riflettuto stanotte sul concetto ‘dare uno spazio temporale inizio/fine’ quello che mi frega un po’ e’ che la mia fine ‘e’ nel futuro’ ed e’ un futuro che non so. Dovrei trovare un modi di metterci un paletto :).

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: